Amore che vieni, amore che sei andato: prima bici venduta!

Amore che vieni, amore che vai, con grammofono

L’8 marzo 2014 sarà una data da ricordare per Ciclografica.

Sabato scorso, infatti, la prima delle nostre “figlie” ha lasciato il nido: esatto, la prima bicicletta Ciclografica è stata comprata!

La fortunata ad aver trovato una nuova casa è stata Amore che vieni, amore che vai, un’elegante bici vintage da donna, nero e oro, con telaio restaurato Learco Guerra degli anni ’40. Sarà stata senz’altro una coincidenza, però è curioso notare che abbia trovato una nuova proprietaria proprio nel giorno in cui si festeggia la donna!

Amore che vieni, amore che vai

Ovviamente siamo molto contenti di questo primo traguardo raggiunto. Dopo tanto lavoro e impegno è bello vedere che qualcuno non solo apprezza le nostre biciclette ma decide addirittura di volerne una tutta per sé! Ringraziamo quindi Salotto Teodolinda, a Monza, perché “Amore che vieni, amore che vai” era esposta lì quando ha conquistato prima lo sguardo e poi il cuore della sua nuova proprietaria (e del suo bambino, a quanto pare).

Proprietaria e figlio - Amore che vieni, amore che vai - Prima bici venduta - 8 marzo 2014

Ma ringraziamo anche te che ci leggi sul blog, ci segui su Facebook e magari anche su Pinterest: con i tuoi commenti, like e repin ci dai fiducia e ci spingi a proseguire nella nostra avventura a due ruote.

Infine, ringraziamo Fabrizio De André, che inconsapevolmente ci ha ispirato grazie alla struggente canzone con cui chiudiamo questo post tanto atteso 🙂

Annunci

Ciclografica @ Salotto Teodolinda: bici e abiti nel segno del vintage

Gli opposti si attraggono, dicono. In molti casi, però, è vero anche il contrario.

È quanto successo, ad esempio, tra noi e gli amici di Salotto Teodolinda. Ci siamo trovati ai due capi del fil rouge del vintage e ci siamo quindi inevitabimente incontrati e piaciuti. Noi con le nostre bici d’epoca restaurate, vestite con colori e parole sempre diversi e coordinati. Loro con l’affascinante negozio di abbigliamento e accessori vintage aperto a Monza, in via Regina Teodolinda 5, da maggio del 2012.

amore-che-vieni-bici-salotto-01

Ed è così che due delle nostre creature, Amore che vieni amore che vai (per lei) e Sapore di mare (per lui), hanno trovato ospitalità nel negozio di Cristian, Matteo e Margherita e sono state affidate alle loro amorevoli attenzioni.

sapore-di-mare-bici-salotto-01

Che poi chiamarlo negozio è veramente riduttivo. Il nome adottato, e molto azzeccato, descrive decisamente meglio l’ambiente e l’atmosfera in cui accolgono i loro clienti. Come in un vero salotto d’altri tempi, chi ci entra si sente subito a suo agio, catapultato nel passato come in un viaggio nel tempo istantaneo.

Continua a leggere

Ciclografica è su Buru Buru, l’e-commerce per gli artigiani!

Forse saranno state invidiose di So far so good e Il mattino ha l’oro in bocca, le nostre bici restaurate che hanno la fortuna di mettersi in mostra a Monza nella vetrina di Bomboclat. Fatto sta che Wanderlust e Do what you love han voluto prendersi una rivincita e si sono trovate una vetrina decisamente più grande: Buru Buru.

I love Buru Buru badgeBuru Buru è lo store online dedicato all’artigianato e alla creatività Made in Italy. Nato meno di un anno fa, ha già raggiunto numeri importanti: oltre 250.000 utenti e un catalogo di oltre 1.700 prodotti realizzati da più di 200 artigiani e creativi del Belpaese (tra cui ora ci siamo pure noi!). Fino a poco tempo fa lo conoscevamo solo come potenziali acquirenti e ci aveva già fatto una buona impressione: un sito con un’idea chiara e uno stile ben definito, giovane, vivace e colorato che invita a spulciare fra le numerose pagine. Un po’ come su un Etsy in miniatura, si possono trovare tanti oggetti belli e interessanti che altrimenti non avremmo mai potuto scoprire: gioielli, borse, accessori, oggetti d’arredo, cartoleria, t-shirt e, da ora, anche biciclette.

L’aria pungente (per non dire il gelo) di questi giorni ci ricorda che l’inverno si avvicina e con esso pure il Natale. Le nostre bici sono lì, pronte per essere impachettate, infiocchettate e messe sotto l’abete di qualche fortunato o fortunata: se visitate la nostra pagina su Buru Buru vedrete che al momento sono addirittura in offerta!

banner offerta Buru Buru

Concludiamo con un ringraziamento a Buru Buru, a Sara, a Lisa e a tutto il loro team, per essersi innamorati delle nostre biciclette restaurate dallo stile vintage e per portare avanti una bella realtà che valorizza la creatività e l’artigianato italiano e tutti i giovani che si impegnano ogni giorno in questi campi.

Ciclografica @ Bomboclat: le nostre bici a Monza!

cover post bomboclat

Come dicevamo settimana scorsa quando vi abbiamo presentato Wanderlust, la bici non è un semplice mezzo di trasporto, ma piuttosto un destriero instancabile che ci permette di muoverci in assoluta libertà. Le biciclette possono andare ovunque, raggiungere qualsiasi destinazione, e infatti questo week-end le nostre bici restaurate sono arrivate in un luogo un po’ particolare: una vetrina.

imageori

image_2

image_3

Si tratta della vetrina di Bomboclat, storico negozio di Monza che dal 2002 è un punto di riferimento per tutti gli amanti dello streetwear, dello skateboard e dello snowboard.

bomboclat-collage

Grazie all’ospitalità dei ragazzi di Bomboclat, Il mattino ha l’oro in bocca e So far so good avranno la fortuna di incrociare lo sguardo con i passanti e i curiosi che nei prossimi giorni si fermeranno di fronte alla vetrina del negozio in via Pesa del Lino 2 a Monza.

Chissà se fra loro ci sarà anche qualcuno che se ne innamorerà al punto tale da adottarle e portarsele a casa?