Brunch di primavera: tutti a Monza domenica 22 marzo!

brunch monza

A guardare il cielo non sembra, ma ormai la primavera è alle porte. E con l’arrivo della bella stagione le nostre bici vintage restaurate non vedono l’ora di uscire un po’. Per questo siamo contenti di poterti invitare ad un bel “Brunch di primavera”. Quindi tieniti libero domenica 22 marzo, perché a Monza ci sarà una giornata niente male (qui l’evento su Facebook).

L’appuntamento è a partire dalle 12 da Ma Maison, a Monza, in Via San Gerardo 1/3. È un posto veramente caldo e accogliente che spesso organizza eventi dedicati all’arte e alla cultura e che, come dicono i proprietari, è stato creato per godere delle cose belle della vita. Quindi aspettati pietanze dolci e salate, vini e bevande naturali a cui non saprai dire di no.

Al brunch non ci saremo solo noi di Ciclografica. Per chi ama il vintage ci saranno gli abiti e gli accessori del Salotto Teodolinda, amici che hanno anche ospitato le nostre biciclette nel loro negozio. A rendere tutto più bello e profumato ci penseranno le fantasiose creazioni floreali di Isabella Flower Design. E di certo non potrà mancare la musica: per una domenica al ritmo dello swing potremo cantare e ballare assieme alla Lady Dillinger Swing Band.

Noi ti aspettiamo, e per prepararti alla giornata ti lasciamo con una delle canzoni della band (gran bel videoclip, tra l’altro!).

A domenica!

Il 2014 sul sito di Ciclografica

annual-report-2014

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 46.000 volte in 2014. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 17 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Inizia così il report di Wordpress in cui è riassunto il 2014 di Ciclografica online. Da quali nazioni sono arrivati i nostri visitatori? Quali sono stati i post e le pagine più visti? Quali siti ci hanno portato più visitatori (dopo Google, ovviamente)? Queste e altre curiosità le trovate raccolte nella breve infografica creata da WordPress.

Nel nostro pannello delle Statistiche, però, possiamo già trovare qualche altra informazione interessante o magari curiosa.

Ad esempio possiamo vedere quali sono state le biciclette vintage più visualizzate dalla nascita del blog, cioè dal 31 agosto 2013. Ecco la Top 5:

  1. Sapore di mare: 636 visite
  2. Vieni via con me: 633
  3. Il mattino ha l’oro in bocca: 605
  4. Wanderlust: 554
  5. La voglia di vivere: 516

La pagina più vista in assoluto, esclusa la home, è la Bike Gallery con quasi 4.000 visite, mentre il post più letto è Cicli e ricicli n°1: 13 modi creativi di riciclare una bicicletta con circa 1.800 visualizzazioni.

La nostra pagina Facebook (di cui sicuramente sarai già fan, vero??) ha portato un bel po’ di visite, e anche quella di Pinterest, nel suo piccolo, ha fatto scoprire le nostre bici vintage a qualche centinaio di internauti. Social a parte, ringraziamo i siti di Bullfrog, Santeria e Restauracicli per averci dato un vetrina che ci ha fatto conoscere al loro pubblico.

Infine, una raccolta di alcune delle più bizzarre ricerche fatte su Google che, per qualche ragione, han portato qualche utente sulle pagine di Ciclografica (dove non crediamo abbiano trovato quello che cercavano…):

  • video si costruisce una sella per cavalli
  • sex bicycle sex shop
  • come attaccare l’ombrello vicino alla bici epoca
  • foto vintage di persone con fuori la lingua
  • caffè divertenti
  • come vengono chiamati uomini con la barba vintage

Beh, questo è il primo post dell’anno, quindi non ci resta che augurarti un felice 2015 su due ruote!

Una Cavenago vintage con le bici Ciclografica

cover

Ieri, come avevamo anticipato, abbiamo esposto le nostre biciclette vintage restaurate alla festa di Cavenago di Brianza. Oltre a Ciclografica c’erano anche altri espositori con bici d’epoca veramente belle e, addirittura, organizzate per decenni. Rispetto all’edizione dello scorso anno il tempo è stato decisamente più clemente, regalandoci una bella domenica di sole. Sarà stato anche per questo che c’è stato un bel via vai di gente. Ringraziamo gli organizzatori che ci hanno ospitato e chi ci ha aiutato nell’allestimento. Per tutti coloro che non c’erano abbiamo pubblicato su Facebook un album con alcuni scatti della giornata.

Bici vintage a Cavenago: Ciclografica in piazza

festa-cavenago-ottobre-2014

Sembra passata una vita, ma la prima volta che le nostre bici vintage han tirato fuori il naso dall’officina è stato meno di un anno fa. L’occasione? La festa cittadina di Cavenago di Brianza dell’ottobre scorso. Fu una bellissima esperienza, e nonostante una pioggia incombente che ogni tanto costringeva ad aprire l’ombrello o a ripararsi sotto qualche portico si può dire che le nostre biciclette restaurate abbiano fatto una bella figura.

È per questo che abbiamo deciso di fare il bis e di tornarci domenica 5 ottobre per l’edizione del 2014. D’altronde, alcune delle nostre ultime bici all’epoca non erano ancora nate, quindi perché non ripetere la bella esperienza? E magari questa volta il tempo sarà pure migliore (o almeno così dicono le previsioni, fino ad oggi…).

Quindi questo weekend sei ufficialmente invitato in Brianza per venire a salutare le nostre biciclette d’epoca restaurate in stile Ciclografica! E per non perderti nulla, questi sono i nostri profili Facebook e Instagram, per seguirci anche da lontano.

A domenica!

 

Le nostre bici al “Maggio Mezzaghese”: vediamoci domenica 18!

Ciclografica al maggio Mezzaghese - 18/05/2014

La primavera sta esplodendo e le nostre bici vintage non vedono l’ora di prendere un po’ aria e stiracchiarsi al sole.

Per questo abbiamo deciso di esporle domenica 18 maggio a Mezzago, in una giornata di festa del Maggio Mezzaghese. Organizzata dalla Pro Loco del paese, questa manifestazione ha quasi 50 anni di storia. Domenica noi saremo tra le associazioni, gli artigiani e gli stand enogastronomici di produttori locali che parteciperanno alla giornata dello “Spaventamaggio”. All’interno di Palazzo Archinti, tra l’altro, sarà allestito un ristorante con un ricco menu tradizionale in cui spicca il tipico (e gustoso) asparago rosa di Mezzago.

Tra spettacoli, musica, divertimento e buona cucina, diremmo che, oltre alle nostre biciclette restaurate, potrai trovare ottime ragioni per passare a trovarci e trascorrere una domenica all’aria aperta.

Giro d’Italia d’Epoca: corsa a tappe tra bici d’epoca e ciclismo vintage

logo Giro d'Italia d'Epoca

Gli amanti delle bici d’epoca e del ciclismo storico non possono non conoscere il Giro d’Italia d’Epoca. A dispetto del suo nome, il Giro d’Italia d’Epoca è nato solo 4 anni fa. Come racconta uno degli organizzatori in un’intervista sul sito ufficiale dell’associazione, l’idea è nata nel 2009 e si è concretizzata effettivamente nel 2010. Quale idea? Quella di dar vita a un’organismo che potesse riunire sotto di sé le cicloturistiche storiche presenti in Italia e fosse in grado di gestire un calendario in modo che non si sovrapponessero una all’altra.

K2 Ciclostorica 2013Detto fatto: nel marzo 2010 nasce il Giro d’Italia d’Epoca grazie all’accordo tra gli organizzatori di 12 “pedalate storiche” dai nomi a dir poco epici: La Storica, la Barga in Bicicletta, L’Intramontabile, La Polverosa, la Valli della Lana, L’Alpina, la K2 Ciclostorica, la Coppi e Bartali, La VacamoraLa Leggendaria, la Strade Bianche di Romagna e L’Epica. Negli anni le tappe sono cambiate e aumentate. L’edizione del 2014, inaugurata ad inizio aprile da L’Etrusca, ne conta 16 e si conclude a fine ottobre con la Gardesana (la prossima tappa sarà invece La Storica, il 26-27 aprile a Pietra Ligure).

Continua a leggere

Cortometraggi a catena: il VELOBerlin Film Award 2014

VELOBerlin_film_award

Tutto ciò che mette insieme biciclette e creatività ci piace.

Noi, nel nostro piccolo, cerchiamo di far rivivere bici restaurate e di resuscitarne l’anima vintage mixandola con lo stile del 21° secolo. Altri, in Germania, han voluto invece dedicare alle due ruote un festival cinematografico. Più esattamente, un festival del cortometraggio.

VELOBerlin Film Award 2014

Il VELOBerlin Film Award è un’iniziativa poco più che neonata, visto che quella del 2014 è solamente la sua seconda edizione (molta più strada ha già fatto, invece, il Bicycle Film Festival, nato nel 2001 negli USA, che a dicembre scorso ha fatto tappa anche a Milano).

Autori dell’iniziativa sono interfilm Berlin e Velokonzept, che dopo il successo dell’esordio (oltre 300 short film ricevuti da 60 nazioni per l’edizione del 2013) hanno pensato bene di riconfermare il festival. Quest’anno i film inviati sono stati un po’ meno: poco più di 200, provenienti da 45 paesi. Ma sono sempre bei numeri, e immaginiamo che la giuria abbia dovuto faticare un bel po’ per ridurre la rosa dei concorrenti in gara.

veloberlin film award 2014 - short film frames

Chi vincerà? Lo decidi tu.

Al momento siamo in dirittura d’arrivo, visto che il vincitore sarà proclamato il 29 marzo. Sono rimasti in corsa 18 video e siamo dunque nella fase cruciale per stabilire chi sarà il film vincitore del festival. In palio, per il primo classificato, una bicicletta (no, non è la nostra Wanderlust, nonostante il nome tedesco: è un modello pieghevole). E chi stabilirà quale sia l’opera più meritevole?

Continua a leggere

Ciclografica @ Salotto Teodolinda: bici e abiti nel segno del vintage

Gli opposti si attraggono, dicono. In molti casi, però, è vero anche il contrario.

È quanto successo, ad esempio, tra noi e gli amici di Salotto Teodolinda. Ci siamo trovati ai due capi del fil rouge del vintage e ci siamo quindi inevitabimente incontrati e piaciuti. Noi con le nostre bici d’epoca restaurate, vestite con colori e parole sempre diversi e coordinati. Loro con l’affascinante negozio di abbigliamento e accessori vintage aperto a Monza, in via Regina Teodolinda 5, da maggio del 2012.

amore-che-vieni-bici-salotto-01

Ed è così che due delle nostre creature, Amore che vieni amore che vai (per lei) e Sapore di mare (per lui), hanno trovato ospitalità nel negozio di Cristian, Matteo e Margherita e sono state affidate alle loro amorevoli attenzioni.

sapore-di-mare-bici-salotto-01

Che poi chiamarlo negozio è veramente riduttivo. Il nome adottato, e molto azzeccato, descrive decisamente meglio l’ambiente e l’atmosfera in cui accolgono i loro clienti. Come in un vero salotto d’altri tempi, chi ci entra si sente subito a suo agio, catapultato nel passato come in un viaggio nel tempo istantaneo.

Continua a leggere