Amore che vieni, amore che vai: bici retrò, anima romantica

Le nostre biciclette vintage restaurate sono sempre il risultato di un tuffo nel passato alla ricerca di perle preziose da riportare alla luce. Non fa eccezione Amore che vieni, amore che vai, un’elegante bici da donna nero e oro che ha molto da raccontare. Il suo nome ci catapulta in attimo nel 1966, anno in cui l’immenso Fabrizio De Andrè pubblico il 45 giri che conteneva questa malinconica canzone sull’amore, sentimento tanto forte e profondo quanto fragile e, a volte, effimero.

Ma il viaggio a ritroso prosegue e arriva fino agli anni ’40 del secolo scorso: a quell’epoca, infatti, risale il telaio Learco Guerra (dal nome del campione italiano che macinò i suoi successi tra le due guerre mondiali). Ma sono tanti i dettagli che fan sì che colpisca l’attenzione di chi la osserva: il font scelto per il nome (che si compone sui due lati di uno dei tubi diagonali), i luccicanti parafanghi in ottone, il carter d’epoca cromato e altro ancora che potete trovare nella sua scheda tecnica.

Nella sua gallery si è fatta bella per voi, passate a darle un’occhiata e ve ne innamorerete.

foto button scheda button

Annunci

2 pensieri su “Amore che vieni, amore che vai: bici retrò, anima romantica

  1. Pingback: Cicli e ricicli n°2: 12 idee fantasiose per trasformare una bici | CICLOGRAFICA | Bici vintage restaurate

  2. Pingback: Amore che vieni, amore che sei andato: prima bici venduta! | CICLOGRAFICA | Bici vintage restaurate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...