Sapore di mare: una bici dal gusto anni ’60

Sapore di mare

Era 1963, Gino Paoli aveva 29 anni e in quell’anno scrisse quella che probabilmente è diventata la sua canzone più rappresentativa: Sapore di sale. Arrangiata dall’amico Ennio Morricone, la canzone fu ispirata al cantante dalla storia d’amore con Stefania Sandrelli nata l’anno prima. Fu presentata alla seconda edizione del Cantagiro e fu un grande successo. La formula del Cantagiro prendeva a modello quella del Giro d’Italia di ciclismo, con i cantanti in gara fra loro che si spostavano di città in città, seguendo le tappe di una grande sfida canora.

Da queste premesse prende spunto Sapore di mare, la nostra bicicletta restaurata, un omaggio a quelle atmosfere di 50 anni fa. Sul telaio Gloria celeste spicca il rosso vivo delle decorazioni e del nome, per il quale abbiamo scelto Impregnable, uno script font retrò. Monta una sella Brooks e permette di scegliere fra 3 velocità. Ma la sua particolarità è l’originale ed elegante manubrio Opera in legno e alluminio (con domanda di brevetto in attesa di approvazione) che abbiamo ordinato espressamente alle Officine Milani Firenze, un bella realtà del made in Italy.

Trovate tutte le sue foto nella gallery dedicata.

Sapore di mare

foto button scheda button

Advertisements

Un pensiero su “Sapore di mare: una bici dal gusto anni ’60

  1. Pingback: Once upon a bike n°2: storia e fascino della bici in 12 immagini d’epoca | CICLOGRAFICA | Bici vintage restaurate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...